venerdì 23 giugno 2017

Salento non è solo mare: l’entroterra da visitare Come sfruttare la preziosa occasione di dedicare una vacanza estiva molto particolare in Salento


Non solo mare, spiagge da sogno e specchi d’acqua cristallini: il Salento – meta estiva per eccellenza – è anche tanto altro. L’entroterra di questa zona, infatti, è un autentico spettacolo per gli occhi, per il cuore e persino per la pancia: sono numerose le cittadelle ed i borghi che animano l’entroterra salentino, spesso poco conosciuti proprio perché (fortunatamente) al di fuori delle rotte turistiche e degli itinerari più gettonati. Eppure, voi che adesso sapete della loro esistenza, avete la preziosa occasione di dedicare una vacanza estiva molto particolare in Salento, viaggiando con un interessante road trip alla scoperta di un entroterra così magico che saprà come farvi dimenticare il mare e tutte le sue gioie.

Prima di partire: consigli utili per un road trip.

L’entroterra del Salento, proprio perché escluso dai classici itinerari turistici, necessita di una discreta dose di libertà e di indipendenza per essere visitato e dunque scoperto: una libertà che potrete prendervi organizzando un road trip, dunque un viaggio in automobile. Questo significa che dovrete prepararvi adeguatamente, controllando che l’auto sia in forma smagliante, e ricordandovi che un paese che non si conosce necessita degli strumenti adeguati: come il navigatore satellitare Coyote, un dispositivo che garantisce allerte in tempo reale riguardo il traffico ed eventuali ostacoli lungo la strada. Una volta che avrete la giusta dotazione, potrete finalmente dedicarvi alla scoperta dell’entroterra salentino.

Itinerario di viaggio alla scoperta dell’entroterra salentino.

Come detto, il Salento non offre solo mare e litorali: il suo entroterra, infatti, è ricco di borghi e di luoghi tutti da scoprire. Il consiglio per un perfetto road trip di questo tipo in Salento non potrebbe che partire da Lecce: città ideale per raggiungere l’interno e per poter dunque scoprire le meraviglie salentine che in pochi conoscono. E già che siete a Lecce, non dimenticatevi di visitare il castello di Carlo V e il bellissimo palazzo dei Celestini, per poi muovervi e fare tappa al borgo di Melpignano, noto per via della sua scatenata Notte della Taranta (la più famosa in Puglia). Prima di lasciare Melpignano, vale assolutamente la pena visitare Piazza San Giorgio ed il convento degli Agostiniani. Ad un passo dal borgo potrete visitare Corigliano d’Otranto ed il suo imponente castello cinquecentesco, e successivamente dirigervi in direzione Giuggianello: un borgo dagli scorci paesaggistici eccezionali, che potrete gustarvi mentre sorseggiate il miglior caffè del Salento.

Il tour dell’entroterra salentino finisce qui? Per niente, dato che la prossima tappa del vostro road trip dovrà obbligatoriamente essere Morciano di Leuca e Alessano: due borghi che traboccano di storia secolare, e che sembrano essere rimasti incastonati nella roccia proprio come una gemma preziosa. E poi vicino potrete scoprire il litorale di Marina di Novaglie: questo luogo è particolarmente consigliato per i turisti che non amano la calca estiva, dato che è pressoché sconosciuto ai più ed è dunque ideale per via della privacy e per un ambiente totalmente immerso nella natura incontaminata, dunque al riparo dalla mano invasiva dell’uomo. Infine, un ottimo modo per chiudere alla grande il vostro road trip nell’entroterra del Salento è visitare Barbarano del Capo.