Le sale conferenze Motus Animi

lunedì 18 febbraio 2013

Turismo in Puglia alla BIT di Milano


MILANO - Una regione autentica, ospitale e gustosa, la Puglia presente alla Borsa internazionale del turismo in corso a Milano. Una regione attrattiva, insomma. «Perché è un luogo davvero speciale», ha detto l’assessore regionale al turismo Silvia Godelli, intervenendo insieme a quello delle risorse agroalimentari Dario Stefàno, alla responsabile di masserie didattiche Angelica Anglani, al direttore di Pugliapromozione Giancarlo Piccirillo e l’assessore all’ambiente Lorenzo Nicastro, alla conferenza stampa - organizzata nel padiglione della regione - per presentare la Puglia come destinazione turistica ai buyers internazionali presenti alla fiera di Milano. A rimarcare l’importanza del turismo per l’economia regionale (un giro d’affari di 2,2 miliardi di euro, pari all’8% del Pil regionale), la presenza di Nichi Vendola, arrivato in visita istituzionale alla Bit. Pur essendo il settore in affanno, per la crisi economica «la Puglia resta la regina del turismo italiano grazie ad un investimento continuo che ci ha permesso di non trascurare nessuno dei prodotti che ci avrebbe permesso di raggiungere questi traguardi». E, infatti, pur con un anno orribile come il 2012, l’andamento del turismo in Puglia registra contrazioni molto modesti per gli arrivi (3,2 milioni) solo -0,89 per cento e -2,03 delle presenze (13,3 milioni). Rispetto alla media nazionale: -6,2 per cento gli arrivi, -7,1 le presenze. 

La conferma arriva dall’indagine che Pugliapromozione ha commissionato a Demoskopea sul brand Puglia. «Evidenzia una regione che sta vivendo una fase di forte sviluppo del proprio ciclo di vita turistica – dice Piccirillo – collocandosi nell’arena competitiva dei players del turismo mondiale soprattutto per la varietà della sua offerta». C’è tutto quello che secondo la ricerca affascinano i viaggiatori italiani: «il giusto mix di mare, collina, arte, cultura e ambiente pulito, dicono i corteggiatori che stiamo riscontrando in questa fiera», commenta l’assessore Godelli. Tant’è vero che l’89% dei turisti interpellati affermano di conoscere bene la Puglia e molti di avervi trovato il miglior cibo d’Italia. «Constatiamo che il giacimento agroalimentare ed enogastronomico costituisce un fattore di grande attrattiva per i visitatori della regione – sottolinea Stefàno – che insieme alle proposte artistiche e paesaggistiche formano un binomio davvero vincente». 

Ad attirare di più l’attenzione sulla regione, ieri sera, in una location del centro di Milano, ci ha pensato il «Puglia food sound system» con la partecipazione del cookin’dj set di Daniele De Michele, alias Donpasta; l’attore-scrittore David Riondino che ha coinvolto Vendola, Godelli, Stefàno e lo stilista Ennio Capasa in una piacevole conversazione alternata con il trombone di Gianluca Petrella, il sax di Raffaele Casarano, il contrabbasso di Marco Bardoscia e la batteria dell’americano Milious Johnson. 

fonte: http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=594290&IDCategoria=1