Le sale conferenze Motus Animi

sabato 20 aprile 2013

Tour della Puglia su due ruote. Da Alberobello a Lecce



Amate gli itinerari in bicicletta e da sempre desiderate fare un intero viaggio in sella alla vostro veicolo preferito? Bene, ecco a voi un tour alla scoperta della bellissima Puglia, rigorosamente su due ruote. Un modo un pò diverso per immergersi nei bellissimi paesaggi distesi fra il Mar Adriatico e lo Ionio: Alberobello, Ostuni,Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Santa Cesarea Terme, Otranto e Lecce. Un territorio unico sia per bellezze naturalistiche che per tesori artistici e culturali. Qui, tutto parla del passaggio dei Greci, Romani, Bizantini, Normanni, Asburgo e Borboni hanno lasciato il loro profondo marchio culturale nella regione.
7 GIORNI DA VIVERE IN PIENA LIBERTA' - A parte qualche leggero saliscendi, il percorso, proposto da FUNActive Tours, si snoda lungo strade piatte e asfaltate che non presentano un traffico intenso. Il tour è adatto anche per bambini a partire dall’età di 12 anni. Il primo giorno dell'itinerario prevede l'arrivo alla città di Alberobello. Questo piccolo e caratteristico borgo, in provincia di Bari, è noto per le costruzioni in pietra dalla forma conica, i famosi trulli. La città fa parte del patrimonio mondiale dell’Unesco. Cosa visitare in città: il Trullo Sovrano, costruito dalla famiglia Perta nella metà del Settecento e attualmente adibito a museo, il complesso abitativo di trulli contigui e comunicanti chiamato Casa Pezzolla, dal nome degli ultimi proprietari e la Chiesa di Sant'Antonio.
 
Il 2° giorno di viaggio prevede il tratto Alberobello - Ostuni (ca. 40 km), per un'intera giornata alla scoperta della Valle d’Itria, uno dei più bei paesaggi culturali del Sud. Un consiglio: concedetevi una sosta rigenerante nei celebri vigneti di Locorotondo per degustare alcuni dei più buoni vini locali. Segue la visita alla “città bianca” di Ostuni che offre una vista mozzafiato sul mare. Cosa visitare in città: la Concattedrale di Ostuni, con il rosone più grande d'Europa; la chiesa di San Giacomo di Compostela e la chiesa di San Francesco d'Assisi, all'interno della quale si trova il dipinto Mosè che spezza le tavole della legge (scuola di Luca Giordano).
 
Durante il 3° giorno si percorrerà il tratto che da Ostuni porta verso Avetrana e dintorni (ca. 60 km). Durante l'itinerario, ulivi secolari, regioni vinicole e frutticolture vi accompagneranno fino a Avetrana, una cittadina storica lungo l’antica Via Appia. Questa antica via romana una volta ha portato da Roma a Taranto e Oria fino a Brindisi. Oggi sono ottenuti solo alcuni pezzi dell’antica Via Appia. Il 4° giorno di "cammino" portano poi verso Gallipoli (ca. 60 km). Dopo la colazione si parte da Avetrana, guidati dalla dolce brezza del mare si raggiunge la costa adriatica. Dopo la “Torre Colimena” si raggiunge Porto Cesareo. In seguito a un breve spostamento attraverso l’interno del paese, si prosegue lungo la costa ionica di Gallipoli. Il suo nome viene dal greco “Kale Polis” (città bella), un nome decisamente meritato! Gallipoli, infatti, si trova alla fine di quella che sembra essere una penisola inespugnabile e rocciosa che si distende verso il mare. Si gode di una fantastica vista che spazia dal nord al sud. La città ha molte chiese, vicoli e musei interessanti. Non perdete l’occasione di osservare i pescatori al lavoro. La città è stata il maggiore esportatore di olio per lampade ottenuto dalle olive nei secoli 17° e 18°.
5° giorno: Gallipoli - Santa Maria di Leuca (ca. 50 km). Durante questa giornata si raggiunge il punto più meridionale del Salento e al tempo stesso lo spartiacque del Mar Ionio: Santa Maria di Leuca. La città è nota per la sua chiesa e i pellegrinaggi che vi si compiono. Negli anni passati sono state costruite qui molte ville sontuose e le loro forme bizzarre e a volte inusuali sono ormai un assoluto “must” architettonico. Le persone che vivevano qui erano spesso degli eccentrici che ama-vano la pace e la tranquillità e volevano godersi il mare e la città.
 
6° giorno: Santa Maria di Leuca - Otranto (ca. 52 km). Il tour conduce lungo la costa sud del Mar Adriatico, fino alla città di Otranto, immersa in un paesaggio incantevole. La parte vecchia della città è circondata da un muro possente ed è dominata dall’imponente Castello Asburgo. Mentre percorrete la strada verso Otranto, non tralasciate di visitare la famosa grotta costiera di Zinzulusa. Un'altra sosta "d’obbligo" è anche Santa Cesarea Terme, nota per le sue cure idroterapeutiche e la fangoterapia.
 
7° giorno, ed ultimo: Otranto - Lecce (ca. 50 km). Il percorso prosegue lungo la costa, attraverso splendide coltivazioni di ulivi fino a Lecce. Se, durante i vari spostamenti vi viene voglia di fare una sosta il posto migliore è sicuramente la spiaggia di Torre dell’Orso, circondata da rocce calcaree. Lecce, la capitale del Salento, non solo è una città ricca di appeal ma è anche, insieme a Napoli, una delle più belle città barocca del Sud. All'interno di Lecce ci sono più di 30 chiese e innumerevoli palazzi d’epoca. Cosa visitare: l’anfiteatro e il teatro romano. L'8° giorno è il giorno di rietro a casa . Gli aeroporti di Bari / Brindisi, sono facilmente raggiungibili in treno.