Le sale conferenze Motus Animi

lunedì 25 novembre 2013

Gambero Rosso sceglie il Salento: a Lecce la "Città del Gusto"


fonte: LecceSette

Gambero Rosso aprirà una "Città del Gusto" a Lecce: sabato prossimo la firma del protocollo d'intesa con il Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino.

Dopo Roma, Napoli, Palermo, Catania e Torino, la scelta è ricaduta su Lecce. Gambero Rosso ha infatti deciso di aprire la sesta "Città del Gusto" d'Italia proprio nel capoluogo salentino.
Sabato prossimo, il presidente della Gambero Rosso Holding Spa Paolo Cuccia sarà a Lecce per firmare un protocollo d'intesa con il presidente del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino Alessandro Candido e dare così il via ad un processo che ci porterà ad essere un riferimento di eccellenza nel panorama enogastronomico italiano. 

"Questa è una grande opportunità di crescita per il nostro territorio - ha commentato il direttore del Distretto Agroalimentare Maurizio Mazzeo -. Lo è per il turismo, per la ristorazione e per la promozione e tutela dei nostri prodotti. Avremo tutto ciò che una "Città del Gusto" deve avere: da un'ampia e qualificata offerta formativa a un calendario di eventi e iniziative che porteranno a Lecce grandi chef internazionali".

Corsi amatoriali, professionali, workshop, cene, degustazioni: la "Città del Gusto" di Lecce punterà ad avere un'ampia offerta, con la possibilità di ospitare registrazioni per il canale televisivo del Gambero Rosso.
Nel dettaglio, la convenzione che si firmerà sabato prossimo prevede l'attuazione di iniziative in ambito di formazione professionale, in particolare per gli operatori dei settori della ristorazione, dell’enogastronomia, del turismo e del tempo libero in genere; organizzazione di manifestazioni ed eventi relativi al settore enogastronomico, turistico e ricreativo in genere; gestione di stand promozionali e commerciali in occasione di eventi culturali, ricreativi, fieristici o altro; la realizzazione  di un portale della "Città del Gusto" con l'intento di presentare le attività della struttura.

Insomma, un'operazione completa, che potrebbe aggiungere peso alla candidatura di Lecce per la corsa a capitale europea della cultura.
Sabato, per la firma del protocollo, saranno presenti anche il sindaco di Lecce Paolo Perrone, il presidente della Provincia Antonio Gabellone e il presidente della Camera di Commercio Alfredo Prete.

agab