Le sale conferenze Motus Animi

venerdì 24 gennaio 2014

L'olio di Puglia presentato a Milano in un racconto


Lecce. "Dio, come ti olio!": bellezze e bontà dell'olio di Puglia Raccontate all'Olio officina food festival di Milano 
Lecce. Anche "Dio, come ti Olio!", viaggio appassionante tra le bellezze e le bontà legate all'olio di Puglia, sarà ospite della terza edizione dell' "Olio Officina Food Festival 2014", in programma dal 23 al 25 gennaio a Palazzo delle Stelline (Milano) a cura dello scrittore ed esperto Luigi Caricato. A presentare il volume edito dal "Raggio Verde Edizioni" sarà la direttrice della collana "Dove c'è Gusto", la giornalista Leda Cesari, accompagnata dalla presidente della casa editrice Giusy Petracca (sabato alle 12.30, sala Leonardo, sotto-sezione "Il cibo nutre la mente", condotta dallo stesso Caricato). 

"Dopo aver erroneamente creduto, per decenni, di essere una terra povera, per la quale non valeva neppure la pena immaginare modelli di sviluppo cosiddetti "moderni", la Puglia ha scoperto di essere ricca, anzi ricchissima. E fortunata: per essere stata sostanzialmente risparmiata dall'epopea dell'industrializzazione selvaggia che ha distrutto interi territori. Olio, vino, prodotti tipici: risorse strepitose che tutto il mondo ci invidia", spiega infatti la direttrice della collana. "E allora ben venga la promozione di tutto ciò che costituisce un patrimonio che non ha solo valenze enogastronomiche. E che, a ben vedere, non è neppure appannaggio esclusivo della Puglia, vista la sua importanza anche a fini di salute e benessere psicofisico collettivo". 

Un progetto, quello che dà vita al volume, che accosta a proposte gastronomiche originali di dieci chef pugliesi di indubbio blasone la bellezza e la cultura del territorio pugliese; un territorio raccontato anche attraverso gli scatti esclusivi del fotografo Bruno Barillari, capaci come pochi di esaltare il fascino della Puglia e le proprietà del suo olio, elemento di identità e simbolo di natura e storia, oltre che di alimentazione sana ed equilibrata. 

Virtù ampiamente illustrate, nel libro, da Giacomo Giancaspro (presidente dell'Associazione Cuochi Baresi e vicepresidente Federazione Italiana Cuochi - area Sud), che insiste sulla necessità "di diffondere anche nelle nuove generazioni la cultura dell'olio, attraverso un percorso educativo rivolto alla conoscenza e all'apprezzamento dell'extra-vergine d'oliva. Perché non tutti gli oli sono uguali e, come per i vini, bisognerebbe curare di più gli abbinamenti tra il piatto e l'olio". Straordinario condimento-alimento "cui è affidato il compito di raccontare la millenaria storia della nostra terra e della nostra cucina".