Le sale conferenze Motus Animi

lunedì 23 marzo 2015

Salento patria della felicità, secondi in Italia nell'indice iHappy di Twitter


fonte: LecceSette

Twitter analizza ogni anno migliaia di tweet classificandone il contenuto per misurare l'indice di "felicità" di una provincia. Lecce, Brindisi e Bari nella top ten.

Basta la vicinanza del mare per essere felici? Non solo, ma la latitudine e un bel paesaggio attorno fanno la loro parte. E chi se ne importa della crisi e della disoccupazione.  Secondo l’indice IHappy  di Twitter che analizza quasi 109mila contenuti al giorno, la provincia di Lecce è al secondo posto in Italia per numero di tweet “felici” dopo Cagliari: ben il 67% dei “cinguettii” del 2014 hanno avuto un contenuto positivo.  Rispetto al 2013 la provincia salentina ha fatto un balzo di ben 23 posizioni, scalzando Genova. “Felici” anche altre due provincie pugliesi, Brindisi e Bari, rispettivamente al quinto e settimo gradino. In fondo alla classifica c’è Milano e prima Napoli e Latina.
Gli italiani del Sud sono più felici: “Come infatti è accaduto anche nell’analisi su iHappy relativa al 2013, all’aumentare della latitudine (muovendosi dal Sud al Nord del paese) si riscontra in media una diminuzione di iHappy. Ad esempio, ogni due gradi in più di latitudine - come andare grosso modo da Crotone a Frosinone, o da Bologna a Bolzano-  la felicità scende di 1,2 punti. Ma attenzione, questo accade solo laddove una provincia non abbia un affaccio sul mare. Quando questo accade, infatti vivere in Sicilia, in Calabria o in Liguria, ad esempio, non fa più alcuna differenza. Al contrario, la presenza di una elevata qualità di strutture e servizi nella provincia in cui si vive ha un effetto del tutto trascurabile sulla felicità degli italiani. Seppur in parte legata alla qualità della vita, la felicità sembra dunque essere ben distinta dal PIL (Prodotto Interno Lordo) ma anche dagli indicatori di benessere come ad esempio il BES (Benessere Equo e Sostenibile)”.