Le sale conferenze Motus Animi

martedì 28 aprile 2015

Turismo, le perle di Puglia sbarcano negli Stati Uniti

Turismo, le perle di Puglia sbarcano negli Stati Uniti



Le bellezze della Puglia sbarcano negli Stati Uniti. Per la precisione le località sponsorizzate dal famoso sito americano Buzzfeed.com, che registra circa 200 milioni di visite al mese, sono Lecce, il Gargano, Vieste e Ostuni.

Il titolo della galleria sulle bellezze italiane, paesaggistiche e non, è “39 motivi per cui l'Italia è il posto peggiore” e attraverso l’ironia presenta ai cittadini statunitensi diversi scorci della nostra penisola. Tra le mete sconsigliate (quindi suggerite) ci sono la Toscana, la Sardegna, la Lombardia, la Sicilia, il Veneto, la Campania, la Calabria, la Liguria il Lazio, l’Abruzzo e, appunto, la Puglia.

Un ulteriore riconoscimento del successo turistico pugliese, confermato dai dati rilasciati dall’Osservatorio Puglia della Regione, che nei primi mesi del 2014 evidenziavano un aumento del 5% degli arrivi e del 2% delle presenze rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le statistiche dello scorso anno beneficiavano anche della presenza di turisti provenienti da Irlanda (favoriti dal volo Dublino-Bari), dal Canada (+30%), e da Paesi emergenti come Brasile (+18%), India (+60%) e Turchia (+29%).

Uno dei punti di forza emersi dai dati dell’Osservatorio è l’offerta ricettiva variegata, capace di accogliere turisti di diverse fasce di età, passando dal 35% di turisti appartenenti alla fascia 26-40 anni, fino al 32% di stranieri e 27% di italiani concentrati nella classe di età 51-70 anni.

L’arte, la cultura, i prodotti enogastronomici e le località balneari della Puglia, che già da anni erano famosi in tutto il mondo, da adesso saranno rinomati anche negli Stati Uniti, e l’economia della regione non potrà che beneficiarne.