martedì 29 agosto 2017

DIAGNOSI E TERAPIA DI PRECISIONE PER ASMA E ALLERGIE, Taranto 30 settembre 2017

DIAGNOSI E TERAPIA DI PRECISIONE PER ASMA
E ALLERGIE: UTILIZZIAMO UNA “RETE”

Sede dell’Evento: Sala Conferenze Ospedale S.S. Annunziata
Luogo e Data Evento: Taranto, 30 Settembre 2017
Presidenti: Prof. Angelo Vacca , Dr. Fernando Sogari
Segreteria scientifica: Dr. C. D’Andria, Dr.ssa F. P. Foscherini, Dr.ssa A. Minardi
N. Partecipanti: 100
Categorie Accreditate: Medici di medicina generale, pediatri, pneumologi, allergologi, laboratoristi, internisti, farmacisti, Tecnici di Laboratorio, Biologi, Tecnici di radiologia (TSRM).


Sabato 30 settembre 2017

08:00  Iscrizione al Congresso
08:30 - Saluto delle Autorità: Direttore Generale Asl TA,  
Presidente Ordine Medici di TARANTO 
08:45   SESSIONE I Dalla costituzione della “rete” alla prevenzione sul territorio 
(Moderatori: A. Vacca,  F. Sogari)

Progettualità della “rete”: integrarsi  per una prevenzione,  diagnostica  e terapia migliore 
C. D’Andria (Taranto)
Sensibilizzazione e Prevenzione nell’ ASMA: intervento nelle Scuole Superiori             
G. Scarcia  (Taranto)

09:30 SESSIONE II I nuovi orizzonti della medicina di precisione
(Moderatori: M. Aliani, F. Mastrandrea)

La diagnostica allergologica nella dimensione molecolare: cosa, come e quando           
F. Laureti (Milano)
Terapia farmacologica e biologica dei fenotipi asmatici  
M.P. Foschino Barbaro, E. Carpagnano (Foggia)
Aspetti pediatrici nella terapia dell’asma
G. Merico (Taranto)
L’ antesignana: nuovo ruolo dell’immunoterapia specifica                       
C. D’Andria  (Taranto)

12:00  Aperitivo Salato
12:30 Lettura Sponsorizzata extra ECM Mepolizumab nel trattamento dell’asma grave        
G. Curradi – GSK (Verona)

13:00 Tavola rotonda:
L’avvento della Medicina di precisione: il ruolo del medico, del farmacista, del laboratorio.

Discussant: F. Sogari, R. Tripaldi ,  R. Moscogiuri, C. D’Andria, D. Salfi,  I. Aprile,  C. Infesta

15.00-15:15 Go Home messages - F. Sogari  (Taranto)
15.15-15.30 Questionari  ECM e chiusura dei lavori 

Razionale:  

Le Malattie Allergiche in generale e l’asma in particolare rappresentano affezioni ad elevato impatto sanitario ed economico presso le società a stile di vita occidentale e risultano in continua crescita epidemiologica negli ultimi decenni. In linea generale all’incirca il 20% della popolazione generale presenta affezioni allergiche e si prevede per il 2030 una percentuale di popolazione pediatrica affetta da rinite allergica pari al 35%. Inoltre quasi 8 pazienti su 10 rinitici associano ai sintomi nasali un coinvolgimento bronchiale spesso sotto forma di asma allergica. Gli asmatici poi costituiscono una popolazione eterogenea di malati, sia per la variabilità etiologica della loro patologia che per la loro variabilità clinica e di gravità. In particolare una popolazione peculiare di asmatici, non superiore al 10% dei totali, rappresentata da quella “resistente alla terapia” definita anche “grave” o “difficile” costituisce una vera sfida terapeutica e determina la maggior quota di costi sanitari legati alla patologia assorbendo sino al 60-70% della spesa totale. Questo in relazione alle riacutizzazioni, cui conseguono consultazioni specialistiche, accessi al PS e ricoveri ospedalieri. Le moderne tecnologie mettono a disposizione nuovi ed efficaci approcci a queste forme di malattie sia da un punto di vista laboratoristico, con l’avvento delle diagnostiche degli allergeni molecolari, sia da un punto di vista terapeutico. Infatti sul versante delle cure accanto alle già “mirate” terapie farmacologiche (CSI/LABA once daily, anti-cisteinil leucotrieni) alla luce di queste innovazioni si propongono eccezionali “terapie di precisione” rivolte tanto al blocco delle molecole chiave (IL-5, IgE) in alcune di queste varietà di asma. Inoltre si prospetta la formulazione di immunoterapie allergene specifiche di nuova concezione mirate sulle singole componenti molecolari coinvolte nel processo allergico e finalmente capaci di predirne l’efficacia.  Questo evento si propone di avvicinare le categorie cui è rivolta all’acquisizione di queste novità epocali e riportarle nelle rispettive attività quotidiane (del laboratorio diagnostico, di tipo clinico-terapeutico o della dispensazione terapeutica conclusiva).