Le sale conferenze Motus Animi

lunedì 25 settembre 2017

NONO SIMPOSIO OSTUNESE DI MEDICINA ONCOLOGICA, Ostuni 7 ottobre 2017


NONO SIMPOSIO OSTUNESE DI MEDICINA ONCOLOGICA

Sala conferenze, HOTEL MONTE SARAGO
7  Ottobre 2017


Responsabile scientifico: dott. Giuseppe Surace
N. Partecipanti: 100
Categorie Accreditate: Medici Chirurghi (Specialisti in Medicina Generale, Dermatologia, Oncologia, Chirurgia Generale, Medicina Interna, Anatomia Patologica, Endocrinologia, Gastroenterologia, Ginecologia, Urologia); Biologi.

I SESSIONE EDUCAZIONALE- HIGHLIGHTS IN ONCOLOGIA
MODERATORI M. De Lena- G. Surico

08.30   Registrazione partecipanti
9.00 Saluti e Introduzione al Corso – dr. G. Surace – Oncologia – Ospedale Civile Ostuni
09.10  MESSAGGIO DI UN LEADER DI PRIMA LINEA SUL FUTURO DELLA CHIRURGIA ONCOLOGICA ITALIANA ( COLON E MAMMELLA)
Dr. F. Serinelli –  Chirurgia Generale - P.O. "San Camillo de Lellis" di Mesagne
09.30   Lectio magistralis di  Immunooncologia: NIVOLUMAB E PEMBROLIZUMAB NELLE NEOPLASIE POLMONARI E NEL MELANOMA in fase metastatica: risultati a confronto con la chemioterapia.
Prof.ssa V. Chiarion Sileni – Oncologia – IOV-IRCCS Padova
10.00  Nuovi scenari terapeutici nel ca mammario metastatico:
1)  la neoplasia her 2 positiva: qualità di vita e sopravvivenza con i nuovi farmaci a doppio blocco recettoriale ( Perjeta)  e la chemioterapia anticorpo- coniugata ( Kadcyla) 
Dr. A. Rocca – Oncologia – IRST Meldola (FC)
2) 10,25  Recenti acquisizioni nella terapia ormonale del carcinoma mammario metastatico dr.ssa P. Fedele – Oncologia – ASL Brindisi
3) 10,45 LA NEOPLASIA triplonegativa: risultati con inibizione angiogenetica Dr. V. Lorusso – Oncologia – Ospedale Oncologico Bari
11,00   Lectio magistralis: Alimentazione e tumori: la dieta può favorire o prevenire l’insorgenza del cancro Prof. A. Capurso – Semeiotica medica – Università degli Studi di Bari
11:30 discussione contemporanea a coffee break 

APPUNTI DI PRATICA CLINICA e SPUNTI DI DISCUSSIONE
11:45 RIFLESSIONE SU CASI CLINICI:
ABRAXANE E GEMCITABINA NELLA TERAPIA DEL CA PANCREATICO AVANZATO: report dalla esperienza personale
Dr. G. Surico – Oncologia – P.O. “Vito Fazzi” Lecce
12.05 L'INTERAZIONE MENTE – CORPO
dr. C. Pagliara – Oncologia – ASL Brindisi

12.30 Discussione
12.45 IL MEDICO DI FAMIGLIA E L'ASSISTENZA DOMICILIARE: MECCANISMI E PROCEDURE DI ATTIVAZIONE
Dr.ssa A. Tanzarella – Ematologia - Ostuni
13.05 Parliamo di Glioblastoma: terapia chirurgica e non
Dott. F. M. Calamo Specchia – Neurochirurgia azienda Ospedaliero-Universitaria Parma

13.25 Light Lunch                 
II SESSIONE EDUCAZIONALE - LE SEQUENZE TERAPEUTICHE nel tumore della prostata  e del colon
MODERATORI M. Battaglia- V. Lorusso
ca prostata
13:55  dalla casistica personale quando è sufficiente solo la chirurgia? – Dr. P. Di Tonno – Urologia - Università degli Studi di Bari
14.15 quando proporre solo la radioterapia?
 Dr. F. Tramacere – Radioterapia – P.O. “Antonio Perrino” Brindisi                            
14.35   Il carcinoma prostatico resistente alla terapia ormonale IN FASE METASTATICA: quale la giusta sequenza terapeutica?
            a) chemio (docetaxel, cabazitaxel) prima e nuovi farmaci antiandrogeni dopo???
            oppure
            b) nuovi farmaci antiandrogeni (Abiraterone, enzalutamide) prima o dopo la chemioterapia??? Dr.ssa Cito – Oncologia medica – P.O. San Giuseppe Moscati Taranto
CA COLON RETTO
MODERATORI G. Surace - A. Miccianza
15.25 Il carcinoma del colon retto: neoplasie wild type e mutate: COSA FARE DOPO LA SECONDA LINEA?  REPORT DI CASI CLINICI ( panitumumab , regorafenib e tas 102) Dr.ssa S. Lutrino – Oncologia – P.O. “Antonio Perrino” Brindisi                          
REPORT DALLA ESPERIENZA PERSONALE
La terapia ormonale della menopausa, controversie e certezze sulla oncogeniticità
Dr. M. Stomati – Ginecologia e Ostetricia – ASL Brindisi

15,45 UTILIZZO RAZIONALE DEI FATTORI DI CRESCITA  EMOPOIETICI E CONFRONTO CON I BIOSIMILARI Dr. S. Mancarella – Oncologia – P.O. Santa Caterina Novella Galatina

III SESSIONE:L'UOMO E LA MALATTIA
16,10 Esperienza di un paziente (la RIFLESSIONE RIGUARDA l’esperienza di uno o due pazienti nel gestire la malattia)

16.30 Questionario ECM e chiusura dei lavori