Le sale conferenze Motus Animi

giovedì 19 ottobre 2017

Comunicazione e lavoro di gruppo per la prevenzione degli eventi avversi, 6-7 dicembre Lecce



L'evento si ripeterà per due edizioni con accreditamenti ECM separati ma programma identico, nei giorni 06 e 07 Dicembre 2017, pertanto chi non potrà partecipare il 6, potrà richiedere iscrizione per il 7.
Nella richiesta di iscrizione specificare la data a cui siete interessati.

Comunicazione e lavoro di gruppo per la prevenzione 
degli eventi avversi

Sala Formazione Motus Animi, via Trinchese 95/A Lecce
Data Evento: 06 e 07 dicembre 2017
Comitato scientifico: Anna Maria Brunetti, Francesco Venneri

N. Partecipanti: 25
Categorie Accreditate: Infermieri, Medici di tutte le specializzazioni.


Programma scientifico di entrambe le giornate

08:30 Registrazione partecipanti

09:00 Presentazione del corso Francesco Venneri

RELATORE UNICO: Francesco Venneri

09:30 Presentazione frontale e proiezione video: Le competenze non tecniche come risorsa strategica per la promozione della sicurezza del paziente  

10:30 Coffee break

11:00 Esercitazione in plenaria: Comunicare per comprendere  e agire: giochi
Introduttivi

12:00 Presentazione frontale: La comunicazione per la qualità e sicurezza
dei percorsi di cura

13:00 Introduzione teorica all’esercitazione: I serious game per sperimentare le non
technical skills: introduzione a Lego e lmparo

14:00 Pranzo

15:00 Esercitazione in piccoli gruppi: “Lego e imparo”: comunicazione e lavoro di gruppo per la prevenzione dei rischi

18:00 Lavoro a piccoli gruppi: Restituzione lavori di gruppo e discussione finale

19:00 Questionario ECM
19:30 Chiusura lavori 

Premessa

La complessità delle cure è aumentata in maniera crescente nell’ultimo decennio. Se in passato la cura del paziente era una attività riconducibile a pochi professionisti, oggi é un’attivita corale, coordinata e distribuita tra professionisti e contesti operativi diversi per modalita operative, cultura e livelli di intensità. Inoltre, il ruolo delle persone assistite e delle loro famiglie é diventato sempre piu importante per la co-produzione dei servizi sanitari,dal momento della scelta dei percorsi di cura fino alla definizione e adesione ai progetti terapeutici. 
In questo scenario, sia la comunicazione inter e tra operatori sanitari che la comunicazione inter-personale tra sanitari e persone assistite sono fattori critici per la sicurezza e qualità delle cure, come indicato in recenti rapporti di autorevoli istituzioni internazionali (Health Foundation, WHO, IHI)

Obiettivi formativi

Acquisire le conoscenze e le competenze per la comunicazione in team per la gestione dei cast complessi


Condividere un piano di lavoro per 1’applicazione delle best practices quali handover e comunicazione difficile

Modalità didattica

Il corso si articola in alcune sessioni di presentazioni frontali finalizzate ad introdurre i concetti teorici fondamentali come premessa per i successivi numerosi momenti di esercitazione, costituiti da esercitazioni di gruppo basate sulla logica del serious game.
Il percorso formativo prevede inoltre momenti di interazione, simulazione d’aula con il supporto di specifici prodotti didattici multimediali.
Ciascuna edizione del corso potrebbe svolgersi ad un massimo di 25 partecipanti (suddivisi in sottogruppi) per consentire la partecipazione di tutti ai lavori di gruppo e la possibilita di condividere i risultati delle attivita in momenti di discussione plenaria.

Docente

Prof. Francesco Venneri , Clinical Risk Manager, Azienda USL Toscana Centro