mercoledì 11 ottobre 2017

DERMATOLOGIA OLTRE LA PELLE CORSO BASIC INTERATTIVO DI ECOGRAFIA CUTANEA-MUSCOLO SCHELETRICA, Benevento 23 e 24 ottobre 2017

DERMATOLOGIA OLTRE LA PELLE
CORSO BASIC INTERATTIVO DI ECOGRAFIA CUTANEA-MUSCOLO SCHELETRICA

Sede dell’Evento: Ospedale Fatebenefratelli, Sala didattica
Luogo e Data Evento: Benevento, 23-24 ottobre 2017
Responsabile scientifico: A. Galluccio
N. Partecipanti: 20
Categorie Accreditate: Dermatologia e Reumatologia


Prima giornata 23 ottobre

08.30 Registrazione dei partecipanti
09.00 Malattia psoriasica: l’importanza di un approccio multidisciplinare
A. Galluccio
09:30 Terapia tradizionale e biologica dell’artrite psoriasica
R. Russo
10.00 Anatomia ecografica (muscoli, tendini, legamenti, borse, articolazioni, cartilagine, sinovia, nervi)
R. Buono
10:45 Coffee break
Workshop 1
11:00 Esercitazione ecografica dell’arto superiore in un modello sano ed in pazienti con artrite psoriasica
R. Buono
13:30 Lunch
14:30 Semeiotica ultrasonografica dell’arto inferiore (anca e ginocchio)
R. Buono
Workshop 2
16:00 Esercitazione ecografica dell’arto inferiore  in un modello sano ed in pazienti con artrite psoriasica
R. Buono
18:00 Discussione
19:00 Chiusura dei lavori
  
Seconda giornata 24 ottobre

08:30 Registrazione dei partecipanti
09:00 Anatomia e semeiotica delle entesi 
R. Buono
Workshop 1
10:00 Esercitazione : Ultrasonografia sulle entesi in un modello sano e patologico 
R. Buono
12:30 Lunch
Workshop 2
13:30 Esercitazione ultrasonografica su mano e polso
R. Buono
Workshop 3
15:30 Esercitazione ultrasonografica su piede e caviglia  
R. Buono
17:30 Discussione
18:30 Chiusura dei lavori

RAZIONALE SCIENTIFICO

L’ecografia rappresenta oggi una metodica di imaging sempre più importante nella valutazione del paziente reumatologico. Sebbene l’impatto dell’ecografia sulla diagnosi o sulla scelta terapeutica nei pazienti con malattie reumatiche non sia ancora stato ben definito, essa migliora la capacità di porre diagnosi clinica, permettendo l’esatto riconoscimento delle strutture anatomiche colpite dai processi infiammatori (sinovite, borsite, tenosinovite, entesite) anche di minima entità (difficilmente rilevabili col solo esame obiettivo anche per reumatologi esperti) e l’esatta estensione del coinvolgimento infiammatorio e di danno strutturale.
L’ecografia articolare per artrite reumatoide per l’artrite psoriasica è uno strumento utile sia a fini diagnostici (consente infatti di discriminare tra diverse patologie), sia nel follow-up dei pazienti per verificare l'efficacia della terapia e individuare eventuali riacutizzazioni, talvolta subcliniche, di malattia.
L’ecografia in reumatologia, e in generale nello studio dell’apparato muscolo-scheletrico, è un esame ormai ampiamente diffuso, oltre che per la totale INNOCUITA’ (pensiamo alle ecografie fatte in gravidanza per lo studio del feto) anche per diversi altri motivi:
- l’ottima DEFINIZIONE delle immagini che possiamo ottenere oggi (gli ecografi di ultima generazione permettono la visualizzazione di strutture di dimensioni intorno al millimetro (come le guaine sinoviali dei tendini delle dita delle mani o le erosioni della cartilagine nella rizoartrosi)
- la possibilità di una DIAGNOSI rapida e fatta con la visione in tempo reale, “in diretta”, della struttura che vogliamo esaminare
- la TOLLERABILITA’ da parte del paziente (un esame completo e mirato dura di media 15-20 minuti) e la possibilità di un ESAME COMPARATIVO controlaterale
- la possibilità di RIPETIZIONE dell’esame in tempi brevi consentendo un controllo o follow-up della patologia e delle terapie effettuate sul paziente. Questo aspetto in campo reumatologico ha un’importanza “strategica” di primo piano, soprattutto nelle patologie infiammatorie delle articolazioni e dei tendini (come avviene ad es. nell’artrite reumatoide, artrite psoriasica, nel LES ecc.), potendo valutare se la terapia sistemica o l’eventuale infiltrazione delle articolazioni colpite stanno avendo l’effetto desiderato
- il BASSO COSTO e la veloce DISPONIBILITA’ SUL TERRITORIO rispetto a metodiche come la TAC e la RMN, effettuate solo in alcuni centri specialistici o in strutture ospedaliere Oltre a tutti questi aspetti, ciò che rende pressoché insostituibile l’ecografia rispetto ad altri esami sono due caratteristiche peculiari: la possibilità di effettuare un ESAME DINAMICO ed INFILTRAZIONI ECOGUIDATE

L’esame dinamico altro non è che lo studio diretto del movimento di muscoli, tendini, articolazioni e legamenti che non potremmo effettuare con altre metodiche, e che risulta essenziale in situazioni come il conflitto di spalla o i traumi con lesioni muscolari o tendinee