Le sale conferenze Motus Animi

venerdì 4 maggio 2018

Incontro salentino di Gastro-enterologia Pediatrica, 26 maggio 2018 Santa Maria al Bagno



Incontro salentino di Gastro-enterologia Pediatrica 

Grand Hotel Riviera, Santa Maria al Bagno - Nardò
26 maggio 2018 
Responsabile scientifico: Gian Luigi de’Angelis 
N. Partecipanti: 100 Categorie Accreditate: Gastroenterologia, Pediatria



PROGRAMMA SCIENTIFICO

08:30 Registrazione partecipanti
09:00 Introduzione ai lavori
I° sessione:

Moderatori:
Piero Caprio, Alessandro Tronci, Carmelo Perrone

09:30 Il microbiota intestinale tra dubbi e certezze
Gian Luigi de’Angelis

10:00 Vitamina D: non solo scheletro.
Piero Caprio

10:30 La diagnosi differenziale del vomito/rigurgito ricorrente nel primo anno di vita
Silvia Iuliano

11:00 Discussione
11:30 Aperitivo rinforzato

II° Sessione
Moderatori
Raffaele Montinaro, Giovanni Pepe

12:00 La diagnosi differenziale della stipsi in età pediatrica
Carlo Rossi

12:30 Quando e come si esegue un TPO per alimenti
Daniele Bove

13:00 Approccio clinico al dolore addominale ricorrente in età pediatrica
Federica Gaiani

13:30 Discussione

14:00 Questionario ECM e chiusura dei lavori


Razionale:

Il razionale di questo incontro è quello di puntualizzare alcune recenti acquisizioni nel campo della
gastroenterologia pediatrica che comunque necessitano di ulteriori convalide, sia dal punto di vista
fisiologico che diagnostico-terapeutico. Rientrano in questa tematica la discussione sul microbiota
intestinale, vitamina D ed immunità, allergie e meccanismi di acquisizione della tolleranza alimentare.
Accanto a questi, saranno trattati condizioni cliniche di frequente riscontro, ma che tutt'ora pongono
problematiche di diagnosi differenziale e di trattamento.
A tali patologie verranno dedicate le relazioni sulla diagnosi differenziale il trattamento del vomito/rigurgito ricorrente nel primo anno di vita, del management della stipsi e del dolore addominale ricorrente in età pediatrica. Per gli argomenti trattati, questo congresso è rivolto a tutti gli specialisti del bambino (neonatologi, pediatri, chirurghi e radiologi pediatri, personale infermieristico pediatrico) ed a tutti i professionisti interessati.