Le sale conferenze Motus Animi

martedì 23 aprile 2019

Nuovo approccio e prospettiva di trattamento nella patologia articolare, Lecce 25 maggio 2019


Nuovo approccio e prospettiva di trattamento nella patologia articolare: dalle cellule al metallo


Sede del corso: Motus Animi, Via Trinchese 95/A, Lecce
Data: 25 maggio 2019

Responsabile Scientifico Del Corso: Arcangelo Russo 
Partecipanti: 50 
Professioni Accreditate: MMG, FISIATRI, FISIOTERAPISTI


Programma scientifico

Sabato 25 maggio 2019

09.00 Registrazione partecipanti e caffè di benvenuto
09.30 Introduzione: Arcangelo Russo
10.00 La patologia da insufficienza meniscale: suture, scaffold, trapianti e sostituti meniscali
Vincenzo Condello
10.30 Il danno cartilagineo: dalle cellule agli scaffold osteocondrali
Francesca De Caro
11.00 Traumatologia dello sport: la chirurgia capsulo-legamentosa per evitare il danno articolare
Arcangelo Russo
11.30 Discussione
12.00 Conflitto femoro-acetabolare: il trattamento dell’anca dall’artroscopia alla chirurgia protesica mininvasiva
Marco Collarile
12.30 Nuovo approccio alla chirurgia protesica: Mininvasività, fast-track e chirurgia robotica
Vincenzo Madonna
13.00 Discussione e conclusioni Arcangelo Russo
13.30 Consegna test ECM

Razionale scientifico
Il razionale del corso è trasmettere ai colleghi non specialisti lo stato dell’arte della diagnosi e cura delle più comuni problematiche ortopediche dell’arto inferiore, in particolare del ginocchio e dell’anca. La moderna ortopedia sempre di più percorre le strade della medicina rigenerativa, che ci permette di affrontare patologie con una possibilità di successo maggiore rispetto al passato. La sostituzione articolare ha conosciuto negli ultimi anni un miglioramento sia nella tecnica che nei biomateriali che ha permesso di raggiungere un elevato grado di soddisfazione medico/paziente. Radicale evoluzione è avvenuta anche nei protocolli riabilitativi che permettono ad oggi un recupero sempre più veloce. In alcuni casi le terapie si sono differenziate in maniera sostanziale, ed è per questa ragione che bisogna necessariamente conoscere le principali evoluzioni tecniche di cura per i pazienti. In questo modo sia il medico specialista, che le figure professionali che ruotano intorno alle patologie ortopediche, sono in grado di trasmettere ai propri pazienti le attuali conoscenze cliniche, migliorando lo stato di salute e la soddisfazione di chi necessita di tali cure.