Le sale conferenze Motus Animi

mercoledì 9 ottobre 2019

Crisi delle relazioni e costruzione di legami, 25-26 ottobre 2019


Crisi delle relazioni e costruzione di legami: 
il metodo psicoanalitico come risorsa 

Sede dell’Evento: Sala conferenze Museo “Sigismondo Castromediano”, Lecce
Data Evento: 25-26 Ottobre 2019
Resp. Scientifico: Dott.ssa Anna Vantaggiato
N. Partecipanti: 50
Destinatari dell’iniziativa: Tutte le professioni sanitarie.



PROGRAMMA SCIENTIFICO

25 Ottobre 2019


8.30 - Registrazione dei partecipanti
9.00 – Introduzione ai lavori

PRIMA SESSIONE
MATRICI PSICOLOGICHE E CULTURALI DEL REATO IN ADOLESCENZA: TRA BREAKDOWN EVOLUTIVO E MANDATO FAMIGLIARE
9.30 - FINESTRA LETTERARIA: L’esperienza in un istituto penale minorile: la frattura, il distacco, la ricomposizione
Andrea Valente
INTERVENTI:
10.00 - Salvatore Cosentino
Famiglia, familiari e… famigli. Brevi cenni su un universo in crisi.
11.00 - Diomira Petrelli
Liberi di scegliere: un complesso viaggio interiore attraverso Incontri nuovi.
12.00 - Anna Vantaggio
La vergogna di diventare se stessi tra fedeltà familiari e possibili rinascite.
12.30 Discussione con i partecipanti

13.30 - Break

SECONDA SESSIONE
IL RAPPORTO PSICHE-SOMA NELLO SVILUPPO DEL BAMBINO.
Il lavoro integrato tra psicologi, operatori medico-sanitari e genitori
INTERVENTI:
14.30 - Assunta Tornesello, oncologa pediatrica, direttore dell’UOC Oncoematologia Pediatrica ASL Lecce Alleanza terapeutica in oncoematologia pediatrica: evoluzione di un paradigma
15.30 - Giovanna Maria Mazzoncini,
Relazioni: cibo per il corpo e per la mente
16.30 - Roberta De Lorenzis
Legami tra bisogni e difese. Passaggi invisibili nelle relazioni d’aiuto.
17.00 - FINESTRA LETTERARIA: Dalla dipendenza all’autonomia, dalle aspettative al riconoscimento MICHELA MARZANO

26 Ottobre 2019

TERZA SESSIONE
DINAMICHE EMOTIVE E INCONSCE NELLE RELAZIONI D'AIUTO: LA WORK DISCUSSION COME STRUMENTO RIFLESSIVO DI SUPERVISIONE, VALUTAZIONE E SVILUPPO PROFESSIONALE
9.00 - Diomira Petrelli
La Work Discussion come strumento operativo, dalle sue origini alle nuove forme di applicabilità.

9.30 - Gabriele Tomei
La valutazione come pratica riflessiva all’interno dei processi organizzativi. Convergenze transdisciplinari per la ricerca e per l’azione

10.30 - Chiara Greco
Supervisione: una forma di valorizzazione del lavoro sociale

11.00 - Daniele Morciano
Riflessività e apprendimento nelle relazioni d’aiuto. I gruppi di work discussion come risorsa formativa e valutativa

11.30 - GIOVANNA MARIA MAZZONCINI, psicologa-psicoterapeuta, neuropsichiatra infantile, didatta Aippi, psicoanalista Spi
12.00 Test ecm
12.30 Chiusura dei lavori


RAZIONALE SCIENTIFICO

I PARTECIPANTI ACQUISIRANNO COMPETENZE TECNICHE PER IL RICONOSCIMENTO DI SEGNALI ED INDICATORI UTILI A DISCRIMINARE IL DISAGIO PSICOSOCIALE IN EPOCA INFANTILE E ADOLESCENZIALE, SECONDO L'APPROCCIO PSICOANALITICO, TENENDO CONTO DELLE DINAMICHE PSICHICHE FAMILIARI E DEL CONTESTO SOCIOCULTURALE.
INOLTRE I PARTECIPANTI ACQUISIRANNO COMPETENZE RELATIVE AL METODO DELLE WORK DISCUSSION COME STRUMENTO OPERATIVO NELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE, DEPUTATE ALLA PRESA IN CARICO. NELLO SPECIFICO, I PARTECIPANTI AVRANNO MODO DI APPRENDERE COME LE TEORIE PSICOANALITICHE SOTTESE A TALE METODO POSSONO ESPANDERE IL PENSIERO DEI VARI PROFESSIONISTI NEI DIVERSI CONTESTI LAVORATIVI, AIUTANDOLI A GESTIRE LA COMPLESSITÀ DEL LAVORO PSICOSOCIALE.
INFINE, I PARTECIPANTI ACQUISIRANNO COMPETENZE DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE CONSCIA E INCONSCIA TRA LE ISTITUZIONI CURANTI E IL TERRITORIO, AL FINE DELLA PRESA IN CARICO DELL’UTENTE NELLA SUA GLOBALITÀ, TENENDO CONTO DELLE DIFESE E DEI BISOGNI INCONSCI CHE SOTTENDONO L’ANALISI DELLA DOMANDA.