Le sale conferenze Motus Animi

mercoledì 8 gennaio 2020

CHIRURGIA OCULISTICA AMBULATORIALE: ATTUALITA’ NEL SALENTO, 8 febbraio 2020


2°EDIZIONE 
CHIRURGIA OCULISTICA AMBULATORIALE: 
ATTUALITA’ NEL SALENTO. 


Presidente del corso: prof. Giovanni Alessio
Comitato scientifico scientifico: Michele Vetrugno, Antonio Massimiliano Pennetta

Sede dell’evento: Sala Consiliare Comune di Specchia (LE)

Data Evento: 08 Febbraio 2020

N. Partecipanti: 100

Professioni Accreditate: Oftalmologi, Medici di Medicina Generale, Ortottisti Assistenti di Oftalmologia.



PROGRAMMA SCIENTIFICO
08.30 Registrazione partecipanti e caffè di benvenuto
           Saluto Autorità

Sessione I - LINEE GUIDA E PATOLOGIE CORNEALI
09.20 Sostituti lacrimali nell’occhio secco
G. Battiloro
09.40 Cataratta e glaucoma
M. Vetrugno
10.00 La gestione ambulatoriale nel trapianto di cornea
G. Alessio
10.20 Disfunzione ghiandole meibomio post intervento di cataratta - terapia
P. Lepri
10.40 Uveiti
A. Balestrazzi
11.00 Malposizioni palpebrali: Entropion ed Ectropion
G. Giancipoli
11.20 La blefaroplastica
F. Mininni
11.40 Nuovi approcci terapeutici nel cheratocono
A. Laborante  
12.00 Retina medica (trattamento delle maculopatie)
T. Micelli Ferrari
12.20 Discussione
12.40 Linee guida IVT
R. Martini
13.00 Terapia intravitreale: quali le patologie da sottoporre a IVT e quando
G. Durante
13.20 Utilizzo del triamcinolone: edema maculare diabetico
M. Cavallo
13.40 Light lunch
14.00 Chirurgia vitreoretinica: pucker maculare
F. Boscia
14.20 Ruolo del OCT e dell’angio OCT
M. Lorusso
14.40 Trattamento laser dell’edema maculare diabetico
V. Primavera 
15.00 Discussione

15.20 Test ECM e chiusura dei lavori congressuali


Razionale
La tecnologia degli ultimi 20 anni ha raggiunto livelli di innovazione in termini
chirurgici, diagnostici nonché farmacologici.
Nel settore della chirurgia infatti, hanno visto la luce strumentazioni capaci di
garantire al chirurgo una accuratezza sempre più spinta, una precisione dell’ordine
dei femtosecondi che tra poco arriverà ai nanosecondi.
In ambito diagnostico invece, hanno raggiunto il mercato strumenti capaci di
assistere in “real time” il chirurgo nella esecuzione dell’intervento, permettendo a
quest’ultimo di rendersi conto contemporaneamente all’avanzamento dell’intervento
di eventuali errori fatti.
In campo farmacologico infine, si sta assistendo ad una nuova era di sostanze, più
rispettose della biologia, meno ad ampio spettro, che agendo precocemente
sull’esordio della affezione ne prevengono la cronicizzazione.
Il costante incremento del flusso di pazienti sempre più esigenti rende necessario
disporre di tecnologie molto complesse e di nozioni tecniche aggiornate in tempi
reali: tutto questo genera problematiche nuove, gestite con palese e crescente
difficoltà all’interno delle nostre organizzazioni sanitarie tradizionali, dove i livelli
gestionali ritenuti insostenibili si scontrano con il costante aumento delle aspettative
dei nostri assistiti. Dalla capacità di governare sapientemente e a tutti i livelli questi
aspetti dipenderà il futuro prossimo dell’oftalmologia, destinata forse, attraverso
processi di radicale trasformazione, a rappresentare un modello di cambiamento
anche per altre specialità mediche. Con l’intento di riflettere su come tutto ciò possa
accadere, abbiamo organizzato questo congresso nel quale i medici oculisti
discuteranno non solo di argomenti clinici, ma anche di aspetti organizzativi,
confrontandosi sia con professionisti esperti in organizzazione sanitaria, sia con
esponenti politici impegnati in materia legislativa. La chirurgia Oculistica
Ambulatoriale è e sarà il prossimo futuro dove i pazienti troveranno risposte certe alle
loro problematiche con abbattimento delle liste d’attesa in ambito chirurgico.
Obiettivi
 Valorizzare i centri di eccellenza del sud
 Portare su un tavolo di discussione le varie tecniche chirurgiche e le
apparecchiature diagnostiche avanzate che ne consentono l’esecuzione
 Condividere le linee guida ed I gold standard riguardo le terapie chirurgiche e
farmacologiche.